·vai al contenuto della pagina·· salta la prima barra di navigazione··salta alla barra di navigazione a fondo pagina·· Prima barra di navigazione·

I contenuti del sito

FAQ - PARTICOLARI TIPOLOGIE DI ALUNNI

Per gli alunni con disturbo specifico di apprendimento la prova nazionale è obbligatoria?
Sì. Secondo quanto previsto dalla circolare 32, gli alunni con diagnosi specialistica di dislessia sosterranno la prova con l'ausilio degli strumenti compensativi impiegati durante l'anno scolastico (tabelle, tavola pitagorica, calcolatrice, registratore, computer con programmi di videoscrittura con correttore ortografico e sintesi vocale...), oltre all'assegnazione di maggior tempo per lo svolgimento della prova stabilito dalla commissione (di norma 20 minuti).

Gli alunni con disabilità intellettiva devono sostenere la prova nazionale? Per loro la prova verrà differenziata?
Gli alunni con disabilità intellettiva che seguono un piano di studio personalizzato (PEI), così come previsto dalla Circolare n. 32 del 14 marzo 2008, non sosterranno la prova nazionale, ma una prova differenziata elaborata a cura della sottocommissione.
In questa pagina sono raccolti suggerimenti ed esempi di come le sottocomissioni potrebbero impostare la costruzione della prova.

Per gli alunni stranieri la prova nazionale è obbligatoria? È prevista una prova differenziata?
Gli alunni stranieri devono svolgere la prova nazionale; sarà poi la commissione a decidere i criteri di incidenza e di peso della prova sulla valutazione complessiva.

Agli adulti iscritti CTP verrà somministrata la prova nazionale?
No. Gli alunni dei CTP non sosterranno la prova nazionale.

Per le minoranze linguistiche e slovene, in quale lingua avviene la prova?
Per le minoranze linguistiche tedesche e slovene i testi delle prove verranno predisposti in lingua madre dall'INVALSI.

Che tipo di prova svolgeranno gli alunni ipovedenti?
Per gli alunni con disabilità visiva è previsto l'uso della strumentazione normalmente utilizzata (braille, lettura digitale, sintetizzatore vocale) oltre a un maggiore tempo di somministrazione (di norma 30 minuti). Le scuole devono indicare la presenza di alunni con disabilità visiva quando compilano il report Dati Scuola.



Indietro


fondo pagina

[ XHTML 1.0 ] [ CSS 2.0! ] [ Accessibilità e Privacy ] ··


Se leggete questo messaggio probabilmente non state usando un browser standard. Qualora decideste di usare un browser standard vi consigliamo di rivolgervi al sito del Web Standard Project dove verranno illustrati i browser standard gratuiti disponibili per ogni piattaforma.

Valid XHTML 1.0 Strict · Valid CSS! · Logo di conformità livello AAA


[ Pagina creata in 1511435838.34 secondi. ]
[· Pagina scaricata in 0.02 secondi. ]