INVALSI - INVALSI - VALU.E


·vai al contenuto della pagina·· salta la prima barra di navigazione··salta alla barra di navigazione a fondo pagina·· Prima barra di navigazione·

    Ti Trovi in invalsi.it \ INVALSI - VALU.E


I contenuti del sito

Valu.E Valutazione/Autovalutazione Esperta

I governi e i decisori politici che si occupano di educazione rivolgono una attenzione sempre maggiore alla valutazione di studenti, insegnanti, dirigenti scolastici, scuole e sistemi di istruzione. La usano come strumento per capire meglio come gli studenti progrediscono nei loro percorsi di apprendimento, per fornire informazioni ai genitori e alla società sulle performance per migliorare la scuola, la dirigenza e le pratiche di insegnamento.

Il progetto Valu.E è stato elaborato come un sistema di monitoraggio e valutazione in itinere del Sistema Nazionale di Valutazione (SNV), in grado di assicurare un controllo costante per la eventuale ricalibratura degli interventi del processo di autovalutazione/valutazione esterna e per la definizione delle competenze dei valutatori ed è quindi volto a garantire la qualità del Sistema Nazionale di Valutazione.

Il progetto ha una durata pluriennale e si compone di una serie di azioni che si articolano a loro volta con durata differente dai 3 ai 6 anni.

All'interno del progetto sono previste tre famiglie di azioni così riassumibili:

1. Azione: Valutare la valutazione.
Finalità: aderire alla proposta di peer review della SICI (Standing International Conference of Inspectorates) per avviare un percorso di valutazione e riflessione finalizzato al miglioramento di strumenti, protocolli e procedure della valutazione esterna del Sistema Nazionale di Valutazione; analizzare gli effetti della valutazione sul miglioramento della scuola, attraverso l'implementazione del progetto Europeo 'Impact of School Inspection on Teaching and Learning'; adattare nel tempo e validare lo strumento di autovalutazione (RAV) utilizzato dalle scuole.

2. Azione: Sostenere l'autovalutazione nelle scuole.
Finalità: valutare, con il contributo delle Università italiane, l'efficacia di modelli formativi e di sostegno alle scuole relativamente ai processi autovalutativi promossi (Bando di Idee per la formazione all'autodiagnosi).

3. Azione: Delineare la competenza esperta del valutatore.
Finalità: approfondire il tema delle competenze professionali necessarie per svolgere le attività di valutazione nelle scuole al fine di definirle; elaborare su queste un modello di formazione efficace.