INVALSI - IEA-ICCS 2009


·vai al contenuto della pagina·· salta la prima barra di navigazione··salta alla barra di navigazione a fondo pagina·· Prima barra di navigazione·

I contenuti del sito

IL PROGETTO ICCS 2009 Il progetto ICCS 2009 è la terza indagine internazionale sull'educazione civica e alla cittadinanza promossa dalla IEA (International Association for the Evaluation of Educational Achievement). La IEA è un'associazione indipendente, senza scopo di lucro, di centri di ricerca nel campo delle Scienze dell'educazione (circa 53 paesi), fondata nel 1958, con sede ad Amsterdam, il cui scopo è quello di condurre ricerche comparative internazionali nel campo della valutazione.

Il progetto ICCS 2009 si pone l'obiettivo di "identificare ed esaminare, all'interno di una dimensione comparativa i modi in cui i giovani vengono preparati per svolgere in modo attivo il proprio ruolo di cittadini in società democratiche".

L'indagine si svolge contemporaneamente in 40 Paesi in tutto il mondo

I paesi dell'ICCS 2009

La riedizione di questa indagine, nell'arco di trent'anni, deriva dall'importanza crescente che i sistemi educativi internazionali attribuiscono al compito di formazione alla cittadinanza in società che presentano continue e rapidissime trasformazioni nel loro tessuto culturale, economico, politico, sociale.

Gli esiti della rilevazione costituiranno elementi utili a orientare le politiche scolastiche e l'offerta formativa delle scuole alla cittadinanza.

LE PRECEDENTI EDIZIONI DEL PROGETTO La prima indagine comparativa sulla "civic education", IEA CE, è stata condotta nei primi anni '70 e ha coinvolto circa trentamila studenti di età compresa tra i 10 e i 14 anni di numerosi Paesi appartenenti prevalentemente al mondo occidentale industrializzato. L'Italia ha partecipato a questo primo studio realizzando un'indagine su due campioni di studenti, rispettivamente di 10 anni (quinta elementare) e di 14 anni (terza media e primo anno di scuola secondaria superiore).

La seconda indagine comparativa sulla "civic education", IEA CIVED, è stata condotta negli anni '90. L'indagine è stata organizzata in due fasi e ha coinvolto ventiquattro Paesi. Nella prima fase (1994 -1996), ciascuno dei Paesi partecipanti ha realizzato uno studio di caso nazionale, condotto sulla base delle domande guida formulate dal Comitato Internazionale di Coordinamento (ICC) e discusse con i rappresentanti nazionali. La seconda fase dell'indagine (1997-1999) si è conclusa nel 2000 con la pubblicazione dei risultati.

STRUMENTI, METODOLOGIE DI LAVORO E DI INDAGINE L'indagine IEA ICCS utilizza strumenti collaudati e metodologie validate grazie ad una vasta cooperazione di organismi di ricerca internazionali. Inoltre, per l'elaborazione degli strumenti, l'associazione internazionale IEA si avvale della collaborazione dell'Università degli Studi Roma Tre, Laboratorio di Pedagogia Sperimentale, che risulta essere il contractor italiano del Progetto ICCS.
Al fine di garantire l'adeguatezza degli strumenti dell'indagine ai singoli sistemi scolastici nazionali e, contemporaneamente, garantire la loro validità e la comparabilità degli esiti, lo IEA organizza numerosi meeting internazionali di confronto tra i coordinatori nazionali dei singoli Paesi.
Gli strumenti che saranno utilizzati nella rilevazione sono stati inoltre sottoposti a una prova pilota e ad una prova su campo. Queste due fasi del progetto sono state svolte per l'Italia dall'INVALSI, grazie alla collaborazione di un totale di 32 scuole secondarie di primo grado (2, volontarie, per la fase pilota e 30 campionate dalla IEA per la prova su campo).

CONTINUITÀ E INNOVAZIONI NELLA RILEVAZIONE 2009 L'indagine ICCS 2009 si pone in continuità con le precedenti per quanto riguarda la tipologia degli strumenti utilizzati e le aree indagate. È prevista infatti:

  • la somministrazione agli studenti di una prova cognitiva che punta a rilevare le conoscenze e le competenze in ambito di educazione alla cittadinanza)
  • la somministrazione agli studenti di un questionario sugli atteggiamenti e i comportamenti sia in ambito familiare che scolastico
  • la compilazione, da parte degli insegnanti, di un questionario riguardante il background formativo e le metodologie e le pratiche educative realmente utilizzate
  • la compilazione, da parte del Dirigente Scolastico, di un questionario scuola che possa fornire un quadro del sistema scolastico italiano.

L'indagine ICCS 2009 presenta tre novità interessanti:

  • il coinvolgimento, nella rilevazione, di insegnanti di tutte le discipline e non soltanto di quelli che insegnano storia ed educazione civica
  • una rilevazione supplementare attuata con uno strumento, il "Modulo Europeo", elaborato e calibrato per tutti i Paesi europei partecipanti all'indagine, che punta a identificare i progressi da realizzare per la formazione alla cittadinanza attiva nel contesto della strategia di Lisbona 2010.
  • una rilevazione supplementare attuata con uno strumento, il "modulo America Latina", elaborato e calibrato per tutti i paesi dell'America Latina partecipanti all'indagine, che punta ad identificare i progressi da realizzare per la formazione alla cittadinanza attiva nel contesto specifico di questi Paesi.

fondo pagina

[ Guida Access Key IEA-ICCS 2009 ] [ XHTML 1.0 ] [ CSS 2.0! ] [ Accessibilità e Privacy ] ··


Se leggete questo messaggio probabilmente non state usando un browser standard. Qualora decideste di usare un browser standard vi consigliamo di rivolgervi al sito del Web Standard Project dove verranno illustrati i browser standard gratuiti disponibili per ogni piattaforma.

Valid XHTML 1.0 Strict · Valid CSS! · Logo di conformità livello A


[ Pagina creata in 0.001 secondi. ]
[· Pagina scaricata in 0.005 secondi. ]